Triblocco Automatico "Versione Junior" - tappatore/ gabbiettatrice / agitatore - Mod. 2006A-MTGR/10/JR

Triblocco Automatico Mod. Junior
Triblocco Automatico Mod. Junior

Tappatura/ gabbiettatura/ miscelatura “della liqueur"

 

Caratteristiche Tecniche:


Il Triblocco Automatico versione JUNIOR, riunisce in un’unica macchina le funzioni di tappatura, gabbiettatura e miscelatura “della liquer”.
È stato progettato e realizzato per far fronte alle esigenze delle piccole e medie aziende: esso è in grado di raggiungere una produzione oraria massima di 900 bottiglie orarie (con agitatore incluso).
Con l’esclusione della stazione agitatore (tramite apposito comando sulla pulsantiera), la macchina è in grado di raggiungere produzioni fino a 1.200 bottiglie orarie.

 

 

 

 

Esso è idoneo all’imbottigliamento in contenitori di vetro aventi ø da 55 a 115 mm ed altezza massima da mm. 190 a mm. 370, infatti la macchina permette la lavorazione di diversi formati di bottiglie grazie alle torrette regolabili in altezza del tappatore e della gabbiettatrice tramite maniglie poste nella parte posteriore.Secondo le necessità del cliente, la macchina permette di trattare oltre al tappo fungo anche il tappo raso (senza ulteriori modifiche per la testata tappatore) e avere cosi la possibilità di disinserire la torretta gabbiettatrice e lavorare solo con la torretta tappatore. Tutto questo è possibile per mezzo di uno sgiuntore meccanico posizionato all’interno della macchina (ved. Optionals), che può essere inserito o disinserito manualmente.La movimentazione delle stazioni di tappatura e gabbiettatura avviene meccanicamente tramite una linea di trasmissione comandata da un riduttore e da un motore elettrico.

L’alimentazione delle bottiglie in entrata macchina avviene tramite una stella di selezione comandata meccanicamente.
Il cambio formato bottiglie avviene tramite la sostituzione della giostra centrale e del convogliatore, inoltre è necessaria la sostituzione del pistone alzata bottiglia e del suo anello di riduzione della testata di gabbiettatura (al costo, ved. Optionals).

La movimentazione delle bottiglie avviene tramite una giostra centrale e pistoni che provvedono al posizionamento delle stesse sotto le testate di tappatura e gabbiettatura.La macchina necessita di una alimentazione continua ad aria compressa in quanto alcuni dispositivi delle testate di tappatura e di gabbiettatura sono azionati  pneumaticamente.
La macchina base è dotata di dispositivo microswitch per presenza bottiglia in entrata (su richiesta e con sovrapprezzo è possibile sostituirlo e montare una fotocellula).
La macchina è altresì dotata, di base, di fotocellula per mancanza tappo/ bottiglia tra le stazioni di tappatura e gabbiettatura e, in uscita, di dispositivo presenza tappo e gabbietta per il controllo del loro corretto posizionamento, per poter accedere all’ultima operazione di agitatura.
È possibile dotare la macchina di dispositivo per controllo ostruzione bottiglie in uscita dall’agitatore (al costo ved. Optionals).La velocità delle stazioni di tappatura e gabbiettatura può essere variata agendo su una manopola posta sulla parte posteriore della macchina.

•    La stazione di tappatura automatica è adatta per l’applicazione di tappi a fungo in sughero,  unidirezionali e bidirezionali, con ø max. mm. 30. Il sistema di chiusura della parte tappante è composta da quattro tasselli di acciaio inox temperato e rettificato con tolleranze centesimali che scorrono su carrelli di bronzo, ed è facilmente smontabile per operazioni di pulizia e sterilizzazione; un ugello a soffio continuo provvede costantemente alla pulizia della camera di pressatura e inserimento tappo. Il movimento della testata tappante è dato da una camma centrale in resina acetalica e camme che lavorano in asse. Per i tappi unidirezionali, l’alimentazione avviene manualmente inserendo gli stessi nella posizione esatta, o con apposito Orientatore (macchina a parte) fornito a richiesta con sovrapprezzo. Nel caso in cui i tappi a fungo utilizzati fossero bidirezionali, è possibile la fornitura di un alimentatore automatico meccanico integrato nella macchina con sovrapprezzo a parte (ved. optionals).

•    La stazione di gabbiettatura automatica è adatta per l’applicazione di gabbiette a 4 fili con e senza cappellotto.
Il funzionamento della gabbiettatrice è in parte meccanico e in parte pneumatico. 
Come dotazione di base, la macchina prevede per il caricamento delle gabbiette 2 canaline di distribuzione  intercambiabili alternativamente che pre-caricate consentono una riserva di 250 gabbiette cadauna.
In alternativa, su richiesta con sovrapprezzo, è possibile dotare la macchina di un  magazzino gabbiette a revolver con una capacità di 1.500 gabbiette (ved. Optionals).   
La distribuzione delle gabbiette avviene tramite un selettore a comando pneumatico che consente la separazione delle gabbiette e il caricamento delle stesse nelle 2 testine di presa (costruite su misura) fornite in dotazione nella macchina base per la lavorazione di 1 tipo di gabbietta. Altri tipi di gabbiette (misure diverse, con o senza cappellotto, etc..) necessitano di testine supplementari che possono essere fornite singolarmente oppure complete di dispositivo di sostituzione rapida denominato gruppo attacco testine gabbiette (ved. Optionals).
Tramite il movimento verticale della bottiglia impresso dal pistone avviene il posizionamento, orientamento della gabbietta  e la formazione del tappo fungo, dopodiché il gancio avvitatore provvede alla chiusura della stessa e alla formazione dell’occhiello.

•    La terza stazione del Triblocco è costituita dall’agitatore, macchina adatta per miscelare “la liqueur” contenuta nella bottiglia, nelle produzioni di metodo classico (o méthode champenoise).
Il carico della bottiglia viene effettuato tramite spintore pneumatico che provvede all’inserimento di una bottiglia per volta nel tunnel del tamburo ribaltatore; l’espulsione della bottiglia in uscita, invece, è effettuato dalla spinta tra le bottiglie stesse.
Il tamburo ribaltatore, ruotando attorno al suo asse orizzontale, permette il ribaltamento della bottiglia varie volte, a seconda del diametro/ formato della bottiglia che si sta lavorando.
Il funzionamento della macchina è in parte meccanico ed in parte pneumatico: un motoriduttore provvede alla movimentazione generale della macchina, mentre l’aria compressa permette il comando dell’unità di carico bottiglie (spintore) e il bloccaggio delle bottiglie nel tamburo ribaltatore.La macchina non prevede la variazione della sua velocità di produzione (900 b/h).
Il cambio formato bottiglia viene effettuato regolando la posizione dello spintore di carico e dei convogliatori di carico e scarico e inserendo o escludendo appositi distanziali in ogni tunnel del tamburo ribaltatore affinchè le bottiglie si posizionino sempre in posizione centrale.
Su richiesta, con sovrapprezzo (ved. Optionals), l’ Agitatore può essere dotato di by-pass per il passaggio libero, che devia le bottiglie sul nastro trasportatore, escludendo quindi totalmente la macchina dalla linea di imbottigliamento. 

 

CARATTERISTICHE DI COSTRUZIONE
Il modello 2006A-MTGR/10/JR è completamente realizzato in acciaio inox, materiali plastici per uso alimentare e leghe d’acciaio. Tutti i componenti macchina sono facilmente ispezionabili per facilitare al massimo le operazioni di pulizia e manutenzione garantendone una lunga durata. 

 

MACCHINA COMPLETA DI:
•    N° 01 attrezzatura per un formato di bottiglie in vetro.
Eventuali formati supplementari verranno conteggiati a parte.
•    N° 01 manuale di uso e manutenzione. La documentazione sarà come da standard OMBF in lingua italiana, francese, inglese o spagnola. Eventuali altre traduzioni e/o personalizzazioni della documentazione sono escluse dal prezzo ed andranno quantificate separatamente.
•    Protezione antinfortunistica a norme CE.
•    Cassetta dotazione con chiavi di prima necessità.
•    Certificazione di conformità a norme CE.


Download
Scheda Tecnica
scheda 2006A-MTGR10.pdf Versione junior.
Documento Adobe Acrobat 197.0 KB